Battle Royale è uno di quei film che resteranno nella storia per aver segnato l’inizio di un genere (e non solo cinematografico, in questo caso).

La trama di base è semplice ma controversa: un gruppo di studenti di una scuola viene spedito su di un isola per una lotta all’ultimo sangue dove solamente uno potrà sopravvivere.

Le scene di forte violenza non mancano, come non manca la grande caratterizzazione dei numerosi personaggi interpretati dai vari giovani attori. Tra questi troviamo Aki Maeda, Tatsuya Fujiwara e Chiaki Kuriyama (quest’ultima poi scelta da Tarantino per Kill Bill).
Tra il cast c’è anche Takeshi Kitano che calza perfettamente nel ruolo (ricordiamo Takeshi’s Castle).

Oltre ad aver ispirato pellicole e serie tv realizzate negli anni successivi (ad esempio la recente Squid Game), Battle Royale ha anche battezzato il nome di un genere videoludico che consiste proprio nella lotta all’ultimo sopravvissuto.

battle royale

Piccola nota: di film sui giochi all’ultimo sangue voglio assolutamente citare La Decima Vittima, un visionario ed affascinante film del 1965 di Elio Petri con Marcello Mastroianni e Ursula Andress.